SEED IT
SEED IT
CARLO MAGNO
Carlo Magno nasce il 2 aprile del 742 in una località imprecisata: forse Liegi, in Belgio, o Aquisgrana, in Germania.



Alla nascita viene chiamato semplicemente Carolus, cioè Carlo. Solo in seguito, per le sue imprese, si guadagnerà il soprannome di “Magno”: in latino, “il Grande.”



Il padre di Carlo è Pipino il Breve, re dei Franchi, una popolazione che occupa l’Europa centro-occidentale.



Nel 768 Pipino muore: Carlo comincia a regnare insieme a suo fratello, Carlomanno. Tre anni dopo, quando anche Carlomanno muore, Carlo diventa l’unico re dei Franchi.



773: Papa Adriano I chiede aiuto a Carlo contro i longobardi, un popolo del Nord Italia che sta marciando verso Roma. Nel giro di un anno, Carlo sconfigge i longobardi e si impadronisce del loro regno. Roma è salva.



Da quel momento Carlo Magno assume il ruolo di paladino della cristianità. Ciò significa che è libero di espandere i confini del proprio regno con la benedizione del Papa.

Nel 772 l’esercito di Carlo Magno invade la Sassonia, una regione tedesca abitata da popoli pagani.

Nel 778 entra in Spagna, che è sotto il dominio degli arabi.

Nel 791 comincia una campagna contro gli Avari, barbari che vivono nella zona dell’Ungheria.



Le terre conquistate vengono annesse al regno dei Franchi, i nemici che si arrendono sono convertiti al cristianesimo. Ad ogni vittoria, Carlo Magno ha più sudditi, e il Papa ha più fedeli.



Il 25 dicembre dell’800, a Roma, Carlo Magno viene incoronato imperatore dal nuovo Papa, Leone III.

Ormai le terre di Carlo Magno vanno dai monti Pirenei al fiume Danubio, dal mar Baltico all’Adriatico.



È il regno europeo più grande dai tempi dell’Impero Romano. Ma è anche un regno benedetto dalla Chiesa: per questo viene chiamato Sacro Romano Impero.



Carlo estende a tutte le province imperiali l’organizzazione politica dei Franchi. I territori vengono divisi in contee: ogni contea è governata da un conte, che risponde all’autorità di Carlo ma gode di ampia autonomia.



Carlo introduce un’unica moneta e un unico sistema legale in tutto l’Impero. Inoltre promuove la fondazione di scuole per insegnare a leggere e a scrivere ai figli della nobiltà. Un’iniziativa che getta le basi della scuola moderna.



Carlo Magno muore ad Aquisgrana il 28 gennaio 814, all’età di 72 anni. Il trono passa a suo figlio, Ludovico I.



L’impero fondato da Carlo Magno si dissolverà in meno di cinquant’anni. Ma le riforme politiche ed economiche introdotte da Carlo sopravviveranno per tutto il Medioevo.



L’Europa unita sotto la bandiera di Carlo Magno sarà il primo prototipo dell’Europa contemporanea.

Come in OVO
Privacy
Entra in Ovo
OPPURE
SIGN UP
  •   Forgot your password?
Reset your password